Gas per il settore food

Azoto

Prodotto Azoto
Formula chimica N2
Titolo ≥ 99.9%
Densità relativa (air = 1) 0.97
Aspetto gas incolore

Odore gas inodore
Limiti di infiammabilità in aria Non infiammabile
Altre proprietànon tossico, leggermente solubile, scarso conduttore di calore ed elettricità

Azoto nell’industria alimentare

Incolore, inodore, insapore e inerte: per questa sua proprietà l’azoto viene utilizzato nell’industria alimentare per preservare i cibi dallaperdita di alcune delle caratteristiche organolettiche.

L’azoto assicura una corretta conservazione dei liquidi alimentari riducendo o eliminando la presenza di aria

Inibisce la proliferazione batterica, riduce gli effetti dannosi dell’umidità e protegge il sistema di conduzione da contaminazioni esterne.

Nell’industria alimentare, l’azoto è impiegato per:

  • Prolungare la shelf-life degli alimenti confezionati, prevenendone il deterioramento derivante dall’ossidazione, la formazione di muffa, la fuoriuscita di umidità e l’infestazione da insetti
  • La termoregolazione e il raffreddamento degli alimenti nei processi industriali
  • Congelare rapidamente (surgelazione criogenica e IQF) gli alimenti
  • Lo strippaggio dei liquidi alimentari
  • Per il trasporto pneumatico di ingredienti ed inertizzazione di serbatoi di stoccaggio di prodotti alimentari
  • Raffreddare gli alimenti deperibili durante il trasporto
  • Il confezionamento in atmosfera protettiva
  • La criomacinazione e criocristallizzazione degli alimenti
  • La deodorizzazione degli oli alimentari

Strippaggio

L’azoto è in grado di rimuovere l’ossigeno eventualmente già nei liquidi alimentari, come oli e grassi. L’operazione è resa possibile da dispositivi chiamati stripper di linea, attraverso cui il gas viene disperso nel liquido sotto forma di microbolle che catturano l’ossigeno, eliminando i contaminanti volatili. Questa tecnica consente di contrastare il fenomeno di irrancidimento, di preservare l’aroma dei prodotti e di incrementare la vita commerciale dagli alimenti.

Azoto SIAD, l’efficienza dell’automazione

L’azoto, uno dei gas industriali più largamente impiegato, è prodotto a livello industriale attraverso il frazionamento dell’aria. Questo processo consiste nella separazione dei vari componenti da cui essa è costituita. Gli attuali impianti di frazionamento dell’aria SIAD hanno raggiunto un elevato livello di automazione e il loro controllo è operato tramite computer; il sistema di controllo gestisce l’intero ciclo di produzione e la successiva fase di distribuzione del prodotto fino allo stoccaggio o all’utilizzo.

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Articoli correlati
Vedi tutti gli articoli
Case study correlati
Vedi tutti i case study
Hai dubbi o curiosità? Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Scrivi un'e-mail a foodandbeverage@siad.eu, ti risponderemo al più presto!

magazine

Chi siamo

Gruppo SIAD, un secolo di storia nella produzione di gas

Tra i principali gruppi chimici italiani, SIAD è leader nella produzione e commercializzazione dell’intera gamma di gas industriali, speciali, medicinali e dei servizi connessi. L’attività si estende a settori in sinergia con quello dei gas, tra cui spiccano Wine, Food and Beverage.